USA

AMP Sistema Nazionale

Il Sistema Nazionale delle Aree Marine Protette degli Stati Uniti (est. Nell’aprile 2009) è un’iniziativa nazionale progettata per rafforzare la protezione delle risorse oceaniche, costiere e dei Grandi Laghi negli Stati Uniti attraverso il coordinamento delle aree marine protette esistenti.

Gli AMPs proteggono ecosistemi come barriere coralline, foreste di alghe, relitti e aree frequentate da balene e altre forme di vita marina. Possono inoltre fornire protezione a risorse costiere e marine economicamente valide, comprese le attività di pesca commerciale e ricreativa.

Livello delle AMPs

Il sistema nazionale di AMP è istituito e gestito dai seguenti governi:

  • Federale
  • Stato
  • Territoriale
  • Tribal
  • Locale

Queste raccolte di AMP lavorano insieme per migliorare collettivamente la conservazione del patrimonio marino nazionale e importanti risorse naturali e culturali.

Miglioramenti forniti dal Sistema Nazionale

Il sistema nazionale di AMP fornisce il primo meccanismo completo per coordinare le AMP e lavorare verso obiettivi di conservazione nazionali. Esempi di alcuni di questi vantaggi includono:

  • Affinamento della gestione attraverso un migliore coordinamento, sensibilizzazione del pubblico e maggiore capacità di gestione del sito.
  • Costruire partnership per gli MPA per lavorare insieme verso obiettivi di conservazione comuni.
  • Maggiore sostegno alla conservazione marina attraverso il riconoscimento fornito dal sistema nazionale.
  • Proteggere gli ecosistemi e le risorse rappresentative da tutti gli ecosistemi e tipi di habitat della nazione.
  • Identificazione delle lacune nella protezione attuale delle risorse oceaniche per contribuire a informare la pianificazione futura dell’MPA.

Diversità AMP

Gli U.S. ha più da 1700 AMPs che coprono oltre il 41% delle acque marine degli Stati Uniti e hanno dimensioni diverse, autorità legali, agenzie di gestione, approcci di gestione, livello di protezione e restrizioni sugli usi umani.

Alcune evidenze:

  • I governi statali e territoriali gestiscono circa il 75% delle AMP della nazione, ma la maggior parte delle aree dell’MPA sono gestite da agenzie federali.
  • La maggior parte degli MPA statunitensi si trova all’interno dell’ecoregione marina della Virginian Atlantic, che si estende lungo Cape Hatteras verso nord fino a Cape Cod.
  • Quasi tutti (86%) degli MPA statunitensi sono di uso multiplo.

Che tipo di AMP ci sono?

Il National Marine Protected Areas Centre ha sviluppato un sistema di classificazione che descrive gli MPA in termini funzionali utilizzando cinque caratteristiche comuni alla maggior parte delle MPA:

  1. Conservation focus
  2. Livello di protezione
  3. Permanenza di protezione
  4. Costanza di protezione
  5. Scala ecologica di protezione

Riserve Marine:

Le riserve marine sono rare negli Stati Uniti, con circa il 3% delle acque degli Stati Uniti nelle aree vietate. Le riserve proteggono interi ecosistemi, consentendo loro di ritornare verso uno stato più naturale ed equilibrato.

Quasi il 94 percento dell’area di riserva marina degli Stati Uniti si trova nel monumento nazionale marino Papahānaumokuākea alle Hawaii.

Il restante 6 percento si trova in piccole riserve in tutto il paese. Le riserve marine sono stabilite attraverso le autorità esistenti di agenzie federali, stati o territori.

Dove si trovano?

La costa occidentale (California, Oregon e Washington) ha il più alto numero di MPA; tuttavia, la regione con la più vasta area di AMP è le isole del Pacifico. Ciò è dovuto al Monumento Nazionale Marino Papahānaumokuākea, che è la più grande area di conservazione marina del mondo.

La maggior parte degli MPA di Great Lakes sono stati creati per proteggere le risorse culturali, come relitti di navi e manufatti storici. Un esempio dell’MPA dei Grandi Laghi è il Santuario Nazionale Marino di Thunder Bay, che protegge più di 150 naufragi.

Es: Monumento Nazionale Marino Papahānaumokuākea

Il Papahānaumokuākea Marine National Monument non è solo la più grande area protetta degli Stati Uniti, è una delle più grandi aree di conservazione marina del mondo. È più grande di tutti i parchi nazionali americani messi insieme! Questa vasta regione conserva molte delle isole nord-occidentali delle Hawaii ed è composta da 582.578 miglia quadrate di scogliere, atolli, acque poco profonde e mari profondi.

Il monumento contiene una grande varietà di habitat criticamente importanti che ospitano oltre 7.000 specie marine, molte delle quali si trovano solo in questa regione. È anche sede di molte specie rare e in via di estinzione come la tartaruga marina verde e la foca monaca hawaiana.

Scienza AMP

La comprensione scientifica degli MPA sta crescendo rapidamente. La ricerca ha dimostrato che gli MPA sono efficaci nell’incrementare l’abbondanza e la diversità della vita marina entro i loro confini. Per ottenere supporto e creare fiducia con gli stakeholder MPA, i manager e i pianificatori MPA si affidano alle scienze naturali e sociali per la progettazione e la gestione di queste aree speciali.

Scoperte: 

  • Gli AMP hanno contribuito alla ricostruzione della pesca della capasanta di Georges Bank a ovest di Cape Cod (MA) e la riapertura a rotazione di queste aree ha contribuito agli atterraggi di capasanta durante lo scorso decennio o più “(Hart and Jacobson). 
  • “Indagini visive subacquee per un No-Take AMP a nord di Oahu (Hawaii) hanno scoperto che l’abbondanza di pesce e la biomassa erano correlate con la distanza dal confine dell’AMP, mostrando un gradiente decrescente dall’interno all’esterno, indicando uno eccesso di pesci adulti” (Tissot et al.)                  
  • “Gli MPA nel Mare di Bering hanno ridotto le catture accidentali dei granchi rossi ma sono aumentate di catture di ippoglosso nelle acque adiacenti dai pescatori sfollati, creando così una situazione in cui una chiusura destinata a proteggere una specie vulnerabile (ad esempio il granchio reale rosso) può aumentare la pressione di pesca involontaria su un’altra (ad esempio, halibut) “(Abbott and Haynie).