PULIZIA DELLA SPIAGGIA IN TORDIGLIANO E PRESENTAZIONE DELL` EVS IN NAPOLI

Qualche settimane fa, alcuni di noi sono andati a Napoli e l’altra parte ha fatto un’escursione con il corso del AIGAE.

Escursione con l’ AIGAE:

Nella mattina, siamo andati con gli studenti del AIGAE-Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche – per pulire la spiaggia di Tordigliano, dove era possibile di raccogliere dati sull’origine dei rifiuti trovati sulla spiaggia, nel contesto del monitoraggio Rifiuti in Spiaggia.

Abbiamo seguito il metodo, contando e classificando ogni pezzi di rifiuti. Tutti i partecipanti erano motivati per fare questa importante lavoro. Abbiamo raccolto in maggioranza frammenti di buste di plastica e di polistirene, per quali ci vuole rispettivamente 450 e 1.000 anni per sparire… Abbiamo vinto questa battaglia, ma non la guerra! Nostra lotta contro i rifiuti continuerà! E abbiamo bisogno di vostro aiuto per farlo!

Nel pomeriggio, siamo andati al centro dell’Area Marina Protetta Punta Campanella, in Massa Lubrense, dove abbiamo avuto una presentazione dell’area con nostro direttore Dr.Antonino Miccio e Dra. Carmela Guidone, e anche un bellissimo film in 3D sull’area marina. Dopo abbiamo visitato la nuova esposizione del parco, vicino dell’ufficio.

Questa giornata era molto arricchente, in terme di raggiungimento, conoscenze e della piacevole gente che abbiamo incontrato!

 

Presentazione SVE nelle scuole a Napoli:

Due di noi (Daniela e Laura) siamo andati a due scuole superiori a Napoli (ITES Ferdinando Galiani e Liceo Elio Vittorini) per rappresentare Project Mare e ciò che EVS rappresenta per noi. Con noi c’erano altri 3 leader giovanili: Claudia Saioni della Cooperativa Sociale GESCO (senza di lei questi eventi non sarebbero stati fatti, Grazie Claudia!), Francesco Saverio Quatrano e Nona SImonyan della associazione giovanile Nous. Alla fine ci siamo goduti alcune meraviglie del Napoli

Lì abbiamo spiegato cos’è l’Erasmus+ e quali i progetti dentro di se. Poi abbiamo fatto capire cos’è il progetto MARE e che attività facciamo. Oltre, abbiamo mostrato il nostro lato più personale e perché ci teniamo tanto a queste opportunità: come ci permette di viaggiare,conoscere, capire ed accettare culture e modi di vivere diversi, di conoscere noi stessi, accorgersene della identità europea che ognuno di noi ha e come la vita deve essere vissuta fuori di 4 pareti.
Sicuramente se vogliamo conoscere il mondo e le opportunità che ci sono, chi siamo e cosa vogliamo fare dobbiamo affrontare il sconosciuto com curiosità, mente aperta e nonostante le differenze, dobbiamo sentirci al nostro agio e a casa
In totale abbiamo parlato con più di 200 studenti e sentiamo che l’abbiamo fatto con successo perché erano interessati, ci hanno fatto domande e allla fine di ogni sessione alcuni di loro sono venuti da noi per chiederci ancora di più cose.

Poi, abbiamo mangiato una buona pizza fritta alla Pizzeria de’ Figliole e dei Baba, Sfogliatelle e senza dubbio Il caffè napoletano! Per smaltire abbiamo percorso alcune delle strade del centro storico di Napoli (soprattutto il quartiere  di San Lorenzo) e Mamma mia!, se è bello!
Una città da sentire e rivedere più volte!